2014/09/07

Benvenuti alla cronologia di Apollo 12

Questo blog ripercorre la missione Apollo 12 in tempo reale quarantacinque anni dopo ed è abbinato a un livetweet presso @attivissimoLIVE. Il testo che vedrete in questo blog è basato sul livetweet e sul contributo di Gianluca Atti.

attivissimoLIVE
Benvenuti al #livetweet per #Apollo12. Mettetevi comodi.
09/11/14 21:16

Il decollo di Apollo 12 è previsto per le 17:22 italiane del 14 novembre 1969, quattro mesi dopo il trionfale sbarco sulla Luna di Apollo 11. A bordo ci saranno Pete Conrad (comandante), Dick Gordon (pilota del modulo di comando) e Alan Bean (pilota del modulo lunare).

Apollo 11 doveva dimostrare che era possibile atterrare sulla Luna: Apollo 12 deve dimostrare che è possibile atterrarvi in un punto preciso. E per un atterraggio di precisione non c'è come avere tre piloti della Marina, abituati ad appontare sulle portaerei. La sfida è speciale: atterrare vicino alla sonda Surveyor 3, atterrata due anni e mezzo prima, e recuperarne dei campioni.

Sarà una delle missioni più allegre di tutto il progetto Apollo, in stridente contrasto con l'asettica professionalità di Armstrong, Aldrin e Collins in Apollo 11. Ma l'allegria sarà accompagnata da guasti e incidenti che ricorderanno al mondo che andare nello spazio è sempre un'impresa delicata e rischiosa.

Questi promemoria iniziano ben prima della partenza: Alan Bean infatti è un sostituto. Al posto suo, secondo la pianificazione iniziale della missione, ci sarebbe dovuto essere Clifton Williams (foto qui sotto), che però è morto in un incidente aereo il 5 ottobre 1967 senza aver mai volato nello spazio.


In memoria di Williams, il logo ufficiale della missione contiene quattro stelle, a rappresentare l'astronauta deceduto oltre ai tre membri dell'equipaggio definitivo.

Il modulo di comando è stato battezzato Yankee Clipper e il modulo lunare è stato denominato Intrepid: due nomi di tradizione marinara.